Tag Archives: cioccolata

la cartamoneta e la cioccolata. o della sabbia

All’Educational Bookshop in El Saladdin a Gerusalemme Est hanno le agendine di cui Reema e Ahmad hanno bisogno e che a Gaza sembra siano introvabili.

Un favore da poco.

E poi giusto di fronte c’è un coffee shop dove hanno i Ferrero Rocher, i Raffello e le Palle di Mozart di cui Reema e tutto lo staff vanno pazzi.

Adorano tutti il cioccolato, ma se viene dall’altra parte del muro, da Israele o dalla West Bank, è molto molto più buono di quello che passa da sotto i tunnel con l’Egitto.

Un occhio superficiale come il mio li giudicherebbe uguali. Ma la Nutella, prodotta da Ferrero UK, che ho comprata da una settimana dal “Rabbino” (potrebbe esserci offesa peggiore per un commerciante gazawi con i prezzi un po’ alti?) sotto casa, di fronte al porto di Gaza, con tutta evidenza sbucata dalle sabbie di confine con l’Egitto, è ancora piena a metà.

Non l’hanno divorata come qualsiasi quantità di cioccolato che porto al ritorno a Gaza.

Mentre pago le due agendine il negoziante, sguardo sveglio e baffo simpatico, mi chiede se vengo da Gaza. “Sì”, rispondo, “come l’hai capito?”. E penso: l’acqua salmastra e rossiccia che esce dai miei rubinetti ha dato un colore strano alla mia pelle, facilmente riconoscibile; è dei servizi segreti; è un mago. Qualcuno ha parlato.

Mi scioglie il dubbio. I miei soldi sono sgualciti. Eccessivamente logori.

Sono New Isreli Sheqel. La soldi israeliani. Come solo quelli di Gaza. Che non escono più quando entrano o non entrano. Girano sempre fra le stesse mani a sfinimento, a meno che non arrivino nelle mie o di quelli come me. Che possono entrare e uscire – non che sia una passeggiata.

Basta avere un passaporto e uno stato che li possa emettere. Il passaporto e la carta moneta.
Un passaporto dove c’è scritto chi sei e dove sei stato. E la carta moneta per comprare agendine o cioccolato che non sia spuntato dalla sabbia. Indubitabilmente più buono dello stesso cioccolato, prodotto dalla stessa azienda, acquistato a Gerusalemme. Che sia la sabbia?


Advertisements